Nave
Esplora
Accessibilità e trasporti

Nave

La tipica conformazione peninsulare dell’Italia fa sì che siano innumerevoli i porti da cui salpano sia le grandi navi da crociera sia traghetti che assicurano il trasporto di passeggeri e merci da e verso le isole che abbondano nei nostri mari.

Compagnie importanti come la Tirrenia, Snav, Caremar, Moby lines ed altre compagnie locali assicurano trasferimenti comodi e sicuri verso la Sicilia, la Sardegna, le isole Eolie, Capri, le isole Tremiti, ecc.

Le grandi città della tradizione marinara italiana quali Napoli, Genova, Venezia, Civitavecchia, Taranto ed altre ancora sono tutt’oggi i porti più richiesti e moderni da dove salpare per entusiasmanti crociere nel Mediterraneo.

 

Qualche utile informazione:

 

IN PORTO

Ritardo: risarcimento del danno a carico della compagnia salvo causa di forza maggiore.

Danni: per i danni subiti dal viaggiatore la legge presume la colpa del vettore.

Rinuncia al viaggio: in caso di motivi gravi, giustificati ed imprevedibili, il passeggero può chiedere la risoluzione del contratto di viaggio versando al vettore una penale.

 

I DOCUMENTI PER L’ITALIA

Il trattato di Schengen, a cui aderiscono 13 Paesi dell'unione Europea (Austria, Belgio, Danimarca, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Italia, Lussemburgo, Olanda, Portogallo, Spagna, Svezia) ha abolito i controlli di frontiera fra i paesi membri.

Per questo motivo nessun documento è necessario per oltrepassare i confini.

E' tuttavia consigliato ai turisti provenienti da questi Stati di portare ugualmente con sé un documento di identità all'arrivo in Italia per ogni evenienza.

Per i turisti provenienti da uno dei Paesi dell'Unione Europea non compreso nell'area di Schengen e da Croazia, Islanda, Liechtenstein, Macedonia, Norvegia, Principato di Monaco e Svizzera, invece, è necessario esibire al confine di Stato o all'aeroporto la carta d'identità valida per l'espatrio.

Per coloro che provengono da Paesi non appartenenti all'Unione Europea è necessario esibire il passaporto in corso di validità.

Si consiglia di portare il passaporto sempre con se' in ogni momento del viaggio poiché è l'attestazione formale che il turista si trova in Italia legalmente.

 

Furto o smarrimento dei documenti di viaggio:

è necessario denunciare l'accaduto alle Autorità competenti e, a seconda del tipo di viaggio, alla compagnia aerea o alle Ferrovie. E' possibile acquistare un nuovo biglietto che potrà poi essere rimborsato presentando una copia della denuncia del furto o smarrimento.

 

Consigli:

E' utile fare una fotocopia dei documenti di viaggio e tenere gli originali al sicuro in hotel o in una cassetta di sicurezza per tutto il soggiorno. Queste fotocopie si possono rivelare molto utili in caso di furto o smarrimento al momento delle denunce.